il meteo a
San Severo
Sereno
16°C
 

San Severo e dintorni

San Severo (in dialetto Sanzëvìrë) è un comune di 55.861 abitanti della provincia di Foggia, situata al centro di una raggiera di strade provenienti dal tavoliere e dal Subappennino. Florido centro agricolo e commerciale per tutto il Medioevo, fu sede nel XVI del governatore della provincia di capitanata e Molise, regione di cui era capoluogo.

Cenni storici

Il nome della città deriva da quello del santo patrono, San Severino, titolare della chiesa intorno alla quale il castellum si è formato. L’agiotoponimo originario “Sanctus Severinus” compare in sette documenti redatti tra il 1116 e il 1266. La forma Sanctus Severus, invece, è attestata la prima volta in un documento del 1134. San Severo vanta origini molto antiche: secondo una leggenda rinascimentale, fu l’eroe greco Diomede a fondare la città con nome di “Castel Drione”. Si dice che Diomede avrebbe edificato due templi, uno dedicato a Calcante, l’altro a Podalirio.
Gravemente danneggiata dal terremoto del 1627, fu in gran parte ricostruita. I Di Sangro di Torremaggiore la tennero dalla seconda metà del Cinquecento fino al 1809 col titolo di principi di San Severo. Nel Novecento ha conosciuto il dramma della disoccupazione, dell’emigrazione e un forte movimento di lotte contadine. Nel secondo Dopoguerra è sorto un ricco sistema di piccole e medie imprese industriali e di trasformazione dei prodotti delle floride coltivazioni cerealicole e vitivinicole. Inoltre, con Foggia, Cerignola e Manfredonia costituisce il cospicuo quadrilatero economico della Capitanata.

Calendario appuntamenti a SAN SEVERO

Carnevale
E’ usanza preparare dei goffi pupazzi che sono appesi, comicamente seduti su sedioline, all’uscio delle case. Il martedì grasso, all’imbrunire, si celebra il loro pittoresco funerale, che si…

Sagra dell’uva

Festa di Sant’Antonio Abate gennaio
In occasione vi è la storica benedizione degli animali.

Festa patronale di Santa Maria del Soccorso maggio
Numerose processioni, in cui si portano a spalla i simulacri di santi, scandite dalle fragorose batterie pirotecniche, dette anche fuochi, incendiate negli oltre venti rioni al passaggio dei sacri…

Festa della Madonna del Carmine luglio

Festa dell’Immacolata dicembre
In occasione della festa i giovani sparano, per le vie, numerosi petardi. Vengono incendiati, anche, caratteristici falò.

Sagra del vino novello novembre
Esposizione di prodotti tipici, degustazione di vini e gastronomia locale e spettacoli di varia cultura (concerti, mostre, sfilate folcloristiche, etc.).

Autunno Barocco ottobre
Autunno Barocco: riemergono i tesori dell’Alto Tavoliere.

L’OSCAR MONDIALE DEL FOLKLORE maggio
Folklore e tradizioni, momenti di studio e riflessioni rivolti soprattutto ai giovani. Dall’8 all’11 maggio 2008 (con appendici il 16, 18 e 19 maggio) San Severo ospiterà l’Oscar Mondiale…

Da vedere a SAN SEVERO

Convento di Santa Maria di Costantinopoli
Risale a ‘600. Ospita la Biblioteca Provinciale dei Frati Minori Cappuccini, che unisce fondi librari provenienti dai diversi conventi della Capitanata.

Chiesa Matrice di San Severino
Risale al XI sec. La vasta Cattedrale, dedicata a Santa Maria Assunta, è frutto di numerosi rimaneggiamenti. All’interno conserva, tra l’altro, un prezioso fonte battesimale del XII secolo e importanti dipinti settecenteschi di D’Elia, Mollo e altri solimeneschi.

Siti di interesse storico-artistico
Altri edifici sacri d’interesse storico e artistico sono la Collegiata di San Giovanni Battista (con belle tele di Nicola Menzele) e le chiese di Santa Maria del Carmine (con grande cupola affrescata da Mario Borgoni) Sant’Agostino.